E’ arrivata la Primavera

Oggi 21 marzo è il primo giorno di Primavera, dove possiamo dire di esserci davvero buttati l’inverno alle spalle, a meno dei soliti colpi di coda, come una classica nevicata il 25 aprile o il 1° maggio. Abito al nord e di ricordi di giornate così ne ho più di uno. Benvenuta Primavera, dunque perché di questo inverno non se ne poteva più. Quest’anno (e lo dicono un po’ tutti, giunti a questo giorno tanto atteso) l’inverno è stato rigido, lungo, un vero inverno.

La Primavera annunciata dagli alberi fioriti

Oggi è il giorno dell’equinozio primaverile, 12 ore di luce, 12 ore di oscurità

Fra le varie ricorrenze annuali, giornate di festa legate alla religione, alla storia di ogni Nazione, i quattro giorni più indiscutibili dell’anno, ovvero quelli che definiscono astronomicamente il cambio delle stagioni, non sono più festeggiati come nell’antichità. La cosa mi stupisce perché si tratta di date pressoché certe, legate al moto del nostro pianeta, matematicamente calcolati. Nessuno potrebbe spostare l’inizio della Primavera o dell’Estate in altra data. Insomma non siamo più in grado di festeggiare qualcosa di vero, legato al moto di rotazione della nostra terra sul suo asse e al suo moto di rivoluzione intorno al sole. Scusate se è poco!

Da cosa dipende il cambiare delle stagioni?

Non sono di certo un’astronoma, ma alla domanda perché cambiano le stagioni?, mi sono sentita rispondere un po’ di tutto, compreso, perché bisogna sostituire gli abiti nell’armadio con quelli più leggeri. Mi piace ripassare un po’ di geografia astronomica par ricordare che le stagioni cambiano per una certa inclinazione dell’asse terrestre rispetto al piano ellittico dell’orbita del nostro pianeta intorno al sole, elemento davvero determinante, tanto da essere oggetto di osservazione anche in avvenimenti come i grandi sismi subiti di recente dal nostro pianeta.

Il Circolo di Illuminazione fotografato dal satellite
Schema del Circolo di Illuminazione nella fase di Equinozio

Il Circolo di Illuminazione

La Terra ha forma sferica (per convenzione, nella realtà è un geoide) e poiché tanto lontano e grande è il Sole che la illumina possiamo considerare paralleli  i raggi del fascio di luce che la investe; in questo modo c’è sempre un emisfero illuminato ed uno in ombra: il cerchio massimo che li divide, perpendicolare al raggio vettore Sole-Terra, determina sulla superficie terrestre il Circolo di Illuminazione, un elemento di lettura importante per capire in che stagione siamo o verso quale stagione stiamo andando. Oggi, come per l’equinozio autunnale, il Circolo di Illuminazione tange i poli, pertanto su tutto il pianeta avremo dodici ore di luce e dodici di oscurità (equi-nozio, dal latino notte, nel caso uguale alla durata del giorno).

Quattro stagioni, quattro posizioni del circolo di illuminazione

Il moto di rotazione della terra (sul suo asse), il moto di rivoluzione (nella sua orbita intorno al sole), sono i due movimenti che determinano il cambio delle stagioni. Per meglio comprendere come i due moti lavorando insieme regalino le stagioni suggerisco di guardare il filmato che allego al post. Niente come una simulazione video può meglio chiarire questi avvenimenti.

I colori della Primavera nei campi fioriti

Ricapitolando

Oggi è Primavera, la stagione che tutti attendiamo perché ci regalerà aria nuova, colori, nuovi profumi. Alla primavera, arte, musica, poesia, letteratura, spiritualità, lavoro dell’uomo hanno dedicato tanto. Un motivo ci sarà. Le primavere arrivano, passano e determinano l’età di un uomo. Facciamoci cogliere da questa 2010 nel modo migliore possibile e Buona Primavera a tutti.

Gabriella Gai

Leggi anche:

About The Author

Gabriella Gai

Sono Gabriella Gai, vivo e lavoro a Torino. Eclettica di natura ho sviluppato esperienze professionali diverse con un comune denominatore: creatività, progetto e realizzazione. Il mio studio per il riciclo e il riuso dei materiali hanno dato vita ad un progetto dedicato interamente al riciclo del jeans per produrre moda e un lusso sostenibile esteso anche ai complementi di arredo ed alla cura del cane di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *