Una macchina da cucire in dono

Domani nel pomeriggio andrò a ritirare una nuova macchina da cucire di ultima generazione, la Husqvarna Diamond. Un po’ in anticipo, sarà il mio regalo di Natale 2009. Volutamente non ho sostituito la nuova macchina all’attuale. Le due macchine lavoreranno insieme: mentre una ricama, l’altra può essere utilizzata per cucire e viceversa. Insomma il dono è utile a fare crescere la produttività del mio lavoro.

Quando nel Natale 2007 ho deciso di cambiare qualcosa nella mia vita professionale, alla base c’era la soddisfazione di un grande desiderio. Da anni rincorrevo l’acquisto di una macchina da cucire evoluta, che potesse non solo cucire, ma anche ricamare da punti e da telaio.
E non solo. Con l’evoluzione tecnologica, queste macchine (ad uso semiprofessionale) si interfacciano anche con un normalissimo pc sul quale è possibile istallare un software dedicato alla composizione di ricami diversi e/o alla creazione di file ricamo, direttamente da un disegno digitale. Husqvarna era la macchina che cercavo, tecnologia americana e design svedese.

Husqvarna Designer SE

La Husqvarna Designer SE Limited Edition

Quando la macchina ha fatto i suoi primi punti ho immediatamente capito che:

avevo fatto convergere le mie abilità manuali (il cucito) e le mie conoscenze informatiche. La Designer SE è molto semplice da usare. Ha un monitor touch-screen, come un comune palmare di ultima generazione.
In un attimo mi sono ritrovata a riconoscere icone, percorsi, funzionalità. Con una semplice chiavetta USB si caricano a bordo macchina centinaia di ricami già pronti, ma anche ricami progettati da me.

Come in tutte le cose nuove il bello è scoprirle giorno dopo giorno.

Un mese di prove su pezzi di tessuto diversi, dal cotone alla lana, al jeans, alla pelle, mi ha fatto capire che non c’è davvero limite alla creatività.

Come  un pittore, ho anche a disposizione la tavolozza dei colori.

Queste macchine cuciono con filati da ricamo dedicati: la cassettiera dei rocchetti di filo è una gamma veramente esauriente di colori. I filati sono molto importati, sia nel ricamo, sia nella cucitura perché quasi sempre da essi dipende il buon risultato dell’oggetto. In commercio ne esistono moltissimi. Io utilizzo quelli di Madeira che soddisfano ogni mia esigenza di lavorazione.

Quali i risultati?

In due anni ho prodotto tantissimi oggetti: per la moda, la casa, il tempo libero, gli eventi, il marketing aziendale.

Prodotti artigianali che avevano qualcosa in comune: la personalizzazione.

Ogni mio cliente ha un oggetto che è stato prodotto solo per lui. E questo dà ai miei manufatti un valore speciale, riconosciuto anche da loro.

Cosa produrrò di diverso con la nuova macchina?

Disegni molto grandi. La Husqvarna Diamond ha anche in dotazione un telaio di 350×360 mm, utile a realizzare in poco tempo ricami complessi. Lavora più velocemente dell’altra. Potrò realizzare oggetti ancora più esclusivi e personalizzati.

Macchina da cucire Alfa

Ma con cosa cucivo prima?

Quando vedo lavorare i miei plotter che cuciono (così li chiamo io!) uno sguardo sorridente va alle mie due macchine precedenti, ancora presenti nel laboratorio.

Per trent’anni ho cucito con una macchina professionale Alfa che ho ricevuto come regalo da mia madre nel 1976. L’ho usata tantissimo. La mia vecchia Alfa ha cucito abiti bellissimi, costumi teatrali, bambole per collezionisti, orli ai jeans, riparazioni casalinghe. Ora sarebbe da revisionare un po’, ma diventerà un vintage… funzionante. Con il tempo l’avevo fatta montare sul basamento di una vecchia Singer, con piano, cassetto per gli attrezzi e coperchio in legno.
Una vera chicca.

Singer giocattolo - La mia prima macchina da cucire

Il giorno di Natale del 1971 ricevo dai miei genitori un dono assolutamente inaspettato.

Una macchina da cucire Singer Golden Panoramic, il più bel giocattolo che mi sia mai capitato tra le mani. La mia piccola Barbie aveva un guardaroba da sogno. Avevo nove anni, allora.

A Natale succede sempre qualcosa di bello.

Nel mio caso, il giorno di Natale ho ricevuto in anni diversi i migliori giocattoli della mia vita.
La mia prima macchina da cucire ha segnato in fondo il mio destino, anche se ci ho messo un po’ a riconoscerlo. Ora il gioco del cucire è diventato un lavoro, un lavoro nel quale io credo, anche in tempi così difficili. Hanno ragione gli inglesi a dire che la differenza tra un uomo e un bambino sta proprio nel prezzo; si, quello dei giocattoli!

Gabriella Gai

Leggi anche:

About The Author

Gabriella Gai

Sono Gabriella Gai, vivo e lavoro a Torino. Eclettica di natura ho sviluppato esperienze professionali diverse con un comune denominatore: creatività, progetto e realizzazione. Il mio studio per il riciclo e il riuso dei materiali hanno dato vita ad un progetto dedicato interamente al riciclo del jeans per produrre moda e un lusso sostenibile esteso anche ai complementi di arredo ed alla cura del cane di casa.

12 Responses to Una macchina da cucire in dono

  1. Ciao Gabri !!! Bellissimo il tuo Blog !
    Hai visto questa macchina :

    http://www.safara-cucito.it/husqvarna-viking-de

    si chiama husqvarna viking Diamond … stavo pensando di comprarne una … tu che ne pensi ?

    Fammi sapere rispondendo qui

    Ciao

    Anto

  2. gabriellagai scrive:

    Ciao Antonello!
    Scusami se rispondo solo ora, ma come l'articolo recita ho ritirato da poco la Diamond. Volevo testarla un po' per dirti che è una macchina eccellente. Se hai intenzione di acquistarla te la consiglio. E' facile da usare, precisa e più silenziosa della precedente Designer SE. Insomma un vero diamante. Se hai contattato la concessionaria Safarà di Collegno (Torino) puoi decisamente rivolgerti a loro per l'acquisto. Sono competenti e gentili. A presto e se vuoi scambiare conoscenza in materia di creatività sono a tua disposizione. Ho sempre qualcosa da imparare.
    A presto, Gabriella Gai

  3. giuliamonica scrive:

    Nel tuo post, scovato per puro caso, mi sono rivista io!
    Ho letto un sacco di parole che avrei potuto scrivere io…..
    Oggi sono andata a caccia di una macchina da cucire – giocattolo per mia figlia (9 anni a gennaio!!) e ho acquistato una piccola Singer.
    Una serie di coincidenze quasi incredibili

  4. esselanza scrive:

    Sto' ceracndo anche io una macchina da cucire per la mia bimba di 9 anni, sapresti darmi il nome del modello che hai acquiatato e dirmi in che tipo di negozio l'hai trovata?
    Grazie mille
    Serena

  5. giuliamonica scrive:

    Ciao Serena!
    Io abito vicino a Torino e ho acquistato la “singer lockstich 2000” nel negozio di giocattoli di corso Sommelier a Torino.
    Io l'ho pagata 69 euro.
    Non so se sei di Torino e se puoi andare lì ma so che c'è anche in vendita su Internet da Amazon e conviene parecchio.
    Non so dirti se funziona bene ma dato il prezzo…me lo auguro.
    Posso farti sapere dopo Natale!
    Ciao.
    Giulia

  6. esselanza scrive:

    Ciao Giulia,
    abito a Bologna e ho visto che su amazon non mi garantiscono che arrivi per Natale…ovviamente mia figlia ha espresso questo desiderio ieri sera!!!
    Comunque grazie con il modello esatto iniziero' a tempestare di telefonate tutti i negozi di giocattoli di Bologna e provincia!
    Ciao
    Serena

  7. giuliamonica scrive:

    Ciao Serena!
    Fammi sapere se non riesci a trovarla perchè posso eventualmente chiedere dove l'ho presa io se possono fartela avere. Penso non ci siano problemi.
    Cercami qui che è il mio blog.
    http://schizzodicolore.blogspot.com/
    Io non so dove trovarti.
    Ciao

  8. sicolla scrive:

    ciao, son silvia! ho appena fatto una capatina nel tuo blog e ho bisogno di un consiglio…non c'entra granchè ,ma magari puoi essermi di aiuto. devo comprarmi una tagliacuci e tutti mi hanno consigliato una necchi. l'husquarna la conosco solo per le moto da cross e non gli ho dato tanto credito anche se son convinta che non sono collegate. mi piacerebbe sapere se hai avuto altre macchine e di che marca sono e soprattutto come ti sei trovata nell'usarle. i ricami per il momento non mi interessano,però non si sa mai.
    grazie in anticipo 🙂

  9. gabriellagai scrive:

    Ciao Silvia!
    La Husqvarna è una multinazionale come la Sony, la Panasonic che producono in diversi settori merceologici, infatti produce anche macchine da cucire. Io ne possiedo due, come avrai potuto leggere e mi trovo molto bene. Se vuoi in consigli per l'acquisto di una tagliacuci e sei alle prime armi, il mio suggerimento è quello di prendere una Brother. Io ho il modello Lock 1034D e mi trovo benissimo. E' di facile infilatura e ha una caratteristica non trascurabile: ha il piano di cucitura estraibile, utile per fare orli tubolari come maniche e pantaloni. Se devi comprare una macchina da cucire invece, non trascurare il ricamo: è una funzione utilissima che stimola la creatività e la fantasia. La macchina che più ho utilizzato era un'Alfa (di produzione spagnola), ma da quando uso la Husqvarna la qualità del mio lavoro è cambiata.
    Grazie per avermi contattata. se hai altre domande sono a tua disposizone per cercare di risponderti nel limite della mia conoscenza.
    Un caro saluto,
    Gabriella Gai

  10. Aa scrive:

    io ho comprato questa macchina da cucire per mia figlia e la sconsiglio vivamente. il prodotto è costruito male, funziona male ed è estremamente difficile da far funzionare. ho trovato questo post perchè cercavo il modo di comunicare alla casa costruttrice che non si può vendere un prodotto simile oltretutto senza neppure le istruzioni in italiano!

  11. gabriellagai scrive:

    Cara Aa, mi spiace tu abbia avuto questa esperienza che è opposta alla mia. Io con questa macchina ci lavoro. Non è vero che non ha istruzioni in italiano, perchè i manuali sono tradotti in più lingue, tra le quali la nostra. Una macchina da cucire come quella necessita comunque di un po' di esperienza nel cucito per ottenere quello che si vuole. Non conosco l'eperienza di tua figlia in materia, ma all'inizio è meglio partire da una macchina con meno funzioni per poi evolvere a qualcosa di più complesso, avendo fatto esperienza. Come dire che nessuno fresco di patente guida una Ferrari. Un caro saluto,
    Gabriella
    P.S. Io non ho nessun rapporto commerciale con l'Husqvarna, sono una semplice cliente utilizzatrice.

  12. […] Il mio incontro con le macchine Husqvarna Viking risale alla fine del 2007 presso il rivenditore Safarà, un rivenditore con ottime competenze tecniche specializzato nella vendita di macchine da ricamo. La mia prima macchina ricamatrice è stata la Husqvarna Designer SE Limited Edition, ora superata da Husqvarna Diamond, acquistata nel 2009. […]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *