Avviato a Milano il primo FashionCamp!

Si tinge di rosa lo spazio Ansaldo che ospiterà il 12 e 13 giugno 2010 a Milano il primo FashionCamp, un meeting che parla di moda, una moda che come tutto intorno a noi

cambia continuamente. Ma in questo momento sta cambiando più velocemente di quanto abbia mai fatto: moda etica, social network, e-commerce, crisi globale hanno profondamente modificato il modo di percepire ed usare la moda. E’ in atto un processo di metamorfosi critica.

Come avvenuto in altre parti del mondo è avviato a Milano il primo FashionCamp

Così racconta Arianna Chieli organizzatrice e promotrice dell’iniziativa

Ispirato alla formula dei BarCamp sarà un incontro libero, in cui gli stessi partecipanti propongono i contenuti da approfondire, ne parlano con tutti gli altri e condividono le proprie idee e la propria esperienza.
Il FashionCamp non è un incontro per insopportabili fashionisti egoriferiti, né una noiosa conferenza sullo stato dell’arte in cui si propongono, con parole nuove, vecchi modi di fare sistema, ma un incontro di apprendimento dinamico. Due giorni in cui professionisti della moda, stilisti, innovatori, blogger, grandi marchi, fashion lovers e piccole realtà etiche potranno incontrarsi, condividere, insegnare e discutere sul futuro della moda in maniera orizzontale.

Non c’è nessun costo monetario all’ingresso per chi desidera esserci, ma il prezzo che chiediamo è ben più consistente: ognuno deve realmente partecipare, contribuire, parlare, esporsi. Insomma: dire la sua!

FashionCamp è un modo per fare il punto della situazione, così come è stato fatto in altre parti del mondo ed io partecipo all’evento.

Gabriella Gai

Leggi anche:

About The Author

Gabriella Gai

Sono Gabriella Gai, vivo e lavoro a Torino. Eclettica di natura ho sviluppato esperienze professionali diverse con un comune denominatore: creatività, progetto e realizzazione. Il mio studio per il riciclo e il riuso dei materiali hanno dato vita ad un progetto dedicato interamente al riciclo del jeans per produrre moda e un lusso sostenibile esteso anche ai complementi di arredo ed alla cura del cane di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *