Amica borsa

Tra gli accessori che le donne amano di più sicuramente borse e scarpe sono tra quelli irrinunciabili.

In particolare, le borse casual in svariate tipologie di colori e di forme, fanno si che diventino quelle preferite da parte di noi donne. Le borse casual si notano dal fatto che sono l’opposto delle borse fashion, ovvero si presentano come borse normali senza tanti accorgimenti (come le targhette in metallo delle borse fashion) e quindi si presentano come borse semplici, adatte con la maggior parte del nostro abbigliamento. Così cita Borse Donna.
Questo tipo di borsa concede allo stilista designer una maggiore creatività: dall’uso dei materiali, all’uso dei colori; dalle decorazioni,  alla forma.  Il risultato è spesso una borsa particolare, irripetibile nel suo genere. A maggior ragione se la borsa è prodotta artigianalmente: diventa un pezzo unico, fatta apposta per te. Acquistare una borsa customizzata  significa distinguersi dalla massa e dalle comuni imitazioni delle griffe. E’ questo uno dei motivi che mi ha spinta ad inserire nella mia produzione di oggetti borse in tessuto, una collezione iniziata da un anno.

Ogni borsa creata è diversa dalla precedente, perché ogni cliente possa indossare la SUA borsa.

Borsa in jeans bianco e tessuto bandera

La borsa numero uno

Dopo un attento studio delle forme e delle proporzioni delle borse casual sono approdata al mio primo modello. L’estate alle porte e la richiesta di una cliente alla quale avevo realizzato oggetti per la casa, mi hanno ispirata a realizzare una borsa in jeans e tessuto bandera bianco latte, un tessuto neutro sul quale poteva spiccare ogni colore possibile. La passione della cliente per il lilla mi ha fatto pensare a dei decori molto delicati, come un pizzo ricamato sul pannello centrale ed un pizzo tridimensionale applicato successivamente.

Borsa in jeans bianco e tessuto bandera - Dettaglio ricamo in pizzo

Borsa in jeans bianco e tessuto bandera - Dettaglio della chiusura a coulisse

Una serie di punti pattern (piccoli disegni ripetuti all’infinito, tutti diversi), incorniciano il pannello centrale e formano un esclusivo tessuto creato solo per quella borsa. La chiusura a coulisse inserita nel riporto di tessuto bandera sfrangiato, le dona un aspetto un po’ vintage.
Il manico regolabile realizzato in jeans è completamente ricamato e permette alla borsa di essere portata a spalla o a tracolla.

Borsa in jeans bianco e tessuto bandera - Dettaglio della chiusura a coulisse

Dettagli come la fodera interna in lino lilla e una comoda pochette antiscippo sulla quale sono ricamate le iniziali della cliente completano la borsa e la rendono davvero unica ed esclusiva.

La cliente era soddisfatta ed anch’io.


Disegno di borsa anni '70 con anelli di bambù

Dopo una prima ne è seguita una seconda e poi una terza, una quarta…
Il desiderio di fare borse esclusive ha origini lontane nel tempo. La mia primissima borsa ricamata risale al 1974, quando era uso riciclare i vecchi jeans dei fratelli maggiori; cucire due rettangoli che ricavavi dalle gambe del pantalone; fare un semplice sacchetto; montare due anelli di bambù, et volià la borsa robusta e personalizzata era pronta da portare a spalla per andare a scuola. Ogni mia compagna di classe nel corso di applicazioni tecniche (materia non più contemplata nelle attuali scuole medie inferiori) ne aveva fatta una. E ne andava così orgogliosa.
Da qualche tempo quello stesso modello è stato ripreso, rivisto e migliorato. Forse le teen-agers di oggi non lo sanno.  Ma ogni donna che è stata adolescente  negli anni ’70, nel guardare due cerchi di bambù  pensa al proprio periodo hippy, prima espressione di contaminazione degli stili, oggi più trandy che mai. La globalizzazione è forse iniziata allora?

Gabriella Gai

 

Leggi anche:

About The Author

Gabriella Gai

Sono Gabriella Gai, vivo e lavoro a Torino. Eclettica di natura ho sviluppato esperienze professionali diverse con un comune denominatore: creatività, progetto e realizzazione. Il mio studio per il riciclo e il riuso dei materiali hanno dato vita ad un progetto dedicato interamente al riciclo del jeans per produrre moda e un lusso sostenibile esteso anche ai complementi di arredo ed alla cura del cane di casa.

3 Responses to Amica borsa

  1. Patrizia scrive:

    come può non piacere a me che per le borse impazzisco?

  2. Gabriella Gai scrive:

    Grazie per avermi informata sull’esistenza del sito da te citato.

    Alla prossima,
    Gabriella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *