Un cappelo per l'estate

Una cliente in partenza per le vacanze voleva qualcosa di fresco per recarsi in un paese tropicale. Una camicia di lino? Una gonna leggera e svolazzante per non sentire nulla di scomodo addosso? Un vestito impalpabile? No, niente di tutto questo. La signora mi ha ordinato un bel Panama da personalizzare.

Un Panama da personalizzare

Non c’è niente di più fresco di un cappello Panama per ripararsi dal sole e dalla canicola

Il cappello, nato intorno al 1825, alla fine del secolo XIX, inizio del secolo XX, divenne moda e simbolo di buon gusto ed eleganza. Si indossava con i vestiti di tennis e nella stagione estiva accompagnava gli abiti   più solenni, come il frac.
Il nome Panama gli fu attribuito ai tempi dello scavo del celebre canale omonimo (1881-1914), che collega il Pacifico con l’Atlantico, dai tecnici e dagli ingegneri americani quando lo videro per la prima volta, e che poi introdussero in patria con notevole successo. Anche il presidente americano Theodore Roosevelt, promotore della costruzione del Canale di Panama, lo indossò in occasione di una visita ai cantieri. Ben presto il successo per questo parasole leggero arrivò anche in Europa, come simbolo di avventura e di temerarietà.

Personalizzazione di una cuenca Panama con fiori in tessuto ricamati

Il Panama è un cappello ideale per chi viaggia perché il materiale di cui è fatto permette di essere arrotolato su se stesso senza sgualcirne la forma

La cliente si è affidata a me per la ricerca del cappello. Lei che è brava ad andare su Internet, me lo cerchi ad un prezzo vantaggioso. Così ho fatto, dopo aver preso la circonferenza della sua testa.
E’ possibile trovare il vero Panama su siti come Panamahatmall.com , ma anche su E-bay ho trovato molte offerte. Una di queste particolarmente attraente mi ha fatto decidere per l’acquisto. Dopo 24 ore il pacco è arrivato. Il cappello ordinato era perfetto e in più la scatola conteneva una sorpresa: un altro cappello Panama stile cuenca ovvero fatto con un intreccio a maglia larga, un po’ più rustico del tradizionale, ma con la medesima forma. Come non dare un feedback positivo a questo venditore a fronte di un gesto così gentile? Mi ritrovavo con due cappelli! Due cappelli di paglia da decorare.

La cuenca Panama decorato con fiori-spilla

Una cliente che viaggia ti suggerisce sempre delle soluzioni

Il fatto che il Panama sia arrotolabile mi ha fatto pensare che in un certo senso potevano esserlo anche le sue decorazioni. Per questo ho concepito dei fiori-spilla staccabili, fiori tridimensionali che possono essere infilati in un angolo della valigia e ravvivati ad arte.

Fiori ricamati sempre diversi, adatti ad ogni occasione

Basta un tessuto differente, abbinamenti di colori e filati in nuances per rendere il fiore un accessorio immancabile nel proprio guardaroba. Più fiori-spilla si abbinano fra loro, più la decorazione apparirà ricca e soddisfacente, e non solo su un cappello di paglia.

La cliente è fuggita ai tropici con il suo Panama decorato. Io non ho potuto fare a meno di abbellire anche la cuenca. Potrei essere pronta a fuggire anch’io con la cuenca omaggiata e… decorata.

Gabriella Gai

Leggi anche:

About The Author

Gabriella Gai

Sono Gabriella Gai, vivo e lavoro a Torino. Eclettica di natura ho sviluppato esperienze professionali diverse con un comune denominatore: creatività, progetto e realizzazione. Il mio studio per il riciclo e il riuso dei materiali hanno dato vita ad un progetto dedicato interamente al riciclo del jeans per produrre moda e un lusso sostenibile esteso anche ai complementi di arredo ed alla cura del cane di casa.

One Response to Un cappello per l’estate

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *