Babbo Natale e il vetro da riciclo

La produzione natalizia di oggetti mi ha allontanato per qualche tempo dalla scrittura e dall’aggiornamento del blog. La corsa per far fronte alle consegne è stata una maratona, ma la soddisfazione è ampiamente giunta. Oggi che finalmente tutto è tranquillo (mi dedico ai fornelli!) racconto la storia dell’ultimo lavoro svolto, quello che alla fine mi ha divertito di più portandomi nella magica atmosfera del Natale.

Vetro da riciclo, il barattolino del Kyr per realizzare un gadget natalizio

Un barattolino di vetro da riciclo del Kyr diventa il protagonista di un gadget natalizio

Pochi gli ingredienti per la realizzazione di un gadget natalizio di sicuro effetto:

  • il barattolino di vetro da riciclo del Kyr;
  • 12 gianduiotti Tourinot di Guido Gobino che corrispondono a circa 64 gr di prodotto;
  • un tappo di sughero di misura che potrete trovare da Menietti ;
  • un ripasso di geometria e del teorema di Pitagora per il progetto del cappello di Babbo Natale;
  • della lana cotta (un tessuto di lana) color rosso Natale;
  • pon pons bianchi di lana;
  • cordino comune da pacchi;
  • nastrino di raso rosso;
  • cuoricini di madreperla sintetica (si trovano nei negozi di articoli natalizi come Tuttocarta);
  • sacchetti trasparenti di cellophane da pasticceria per la confezione.

Progetto del cappello di Babbo Natale per vestire il barattolino del Kyr

Si parte dal progetto del cappello

Prese le misure del barattolino (la sua circonferenza) e immaginando quanto vorremmo che il cappello fosse alto (circa 13 cm), con poche regole di geometria elementare si disegna un settore circolare un po’ più grande di 45°, per non rendere troppo aderente il cappellino al vetro e ammortizzare lo spessore della lana cotta e della cucitura che chiude il cono del cappellino.

Riportare il modello sulla lana cotta e procedere con una decorazione a zig-zag con filato bianco ad 1 cm dal fondo; applicare o ricamare un cuore rosso sul fronte del cappello e chiudere con una cucitura a mano il cono, assicurandosi di introdurre sul vertice il pon pon bianco, cucendolo con precisione.

Preparazione dei cappellini di Babbo Natale per il numero di gadget stabilito

Packaging del gadget natalizio

Packaging del gadget natalizio di vetro riciclatoRiempire il barattolino del Kyr con i 12 Tourinot e chiudere con il tappo di sughero di misura.

Vestire il barattolino con il cappello di Babbo Natale realizzato e chiuderlo al fondo con un laccio di cordino ben stretto, portando il nodo sul davanti; aggiungere il nastrino di raso rosso solo nel punto del nodo creando un fiocchetto decorativo e chiudere applicando il cuore bianco di madreperla sintetica infilandolo in uno dei capi del cordino.

Introdurre il babbino all’interno del sacchetto di cellophane da pasticceria e chiuderlo con passaggi di cordino al quale si sarà aggiunto un chiudi pacco decorato.

Il gadget natalizio è pronto, utile come pensiero natalizio o come segnaposto sulla tavola, realizzato con poca spesa e nuovamente riciclabile, una volta consumati i golosi Tourinot. Ovviamente al posto dei prestigiosi gianduiotti, a scelta potranno essere usati altri cioccolatini o bon bons.

Buon Natale a tutti!

Gabriella Gai

Leggi anche:

About The Author

Gabriella Gai

Sono Gabriella Gai, vivo e lavoro a Torino. Eclettica di natura ho sviluppato esperienze professionali diverse con un comune denominatore: creatività, progetto e realizzazione. Il mio studio per il riciclo e il riuso dei materiali hanno dato vita ad un progetto dedicato interamente al riciclo del jeans per produrre moda e un lusso sostenibile esteso anche ai complementi di arredo ed alla cura del cane di casa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *