Jeans da riciclo: la Chanellina Hippy

L’estate inizia a giugno, un mese nel quale oltre ai fiori sbocciano eventi legati alla moda, favoriti dalla voglia di uscire, di far tardi la sera. In questo mese una delle mie ultime borse in tessuto ha avuto occasione di sfilare in un contesto molto particolare, quello della presentazione di uno dei Quaderni dell’Imprenditoria Femminile, iniziativa editoriale sostenuta dalla CCIAA di Torino volta a premiare con la pubblicazione dei loro profili professionali alcune imprenditrici del settore moda.

Chanellina Hippy un progetto per raccontare 150 anni di abiti femminili

Secondo Quaderno Imprenditoria femminile - Il Risorgimento va di modaSono orgogliosa di essere una delle imprenditrici che appare su questo particolare quaderno, particolare perché pubblicato nell’anno del 150° Anniversario dell’Unità d’Italia. Il Risorgimento è avvenuto anche nella moda, con tanti cambiamenti che guardano alla Francia e all’Inghilterra dello stesso periodo. Una nazione si costruisce anche a partire dal costume, da un comune vestire studiato  e conversato nei salotti della nascente borghesia. Ho apprezzato molto la graziosa rappresentazione teatrale che gli allievi dell’Istituto Tecnico Zerboni di Torino hanno allestito per raccontare come la moda italiana si sia costruita a tavolino, con l’aiuto di riviste dell’epoca commentate da dame e signori impegnati nell’impresa Italia e da un gusto che ci appartiene da sempre. Per l’occasione gli allievi erano vestiti da preziosi costumi d’epoca realizzati da loro.

Dopo una brillante sfilata in costume le imprenditrici del quaderno hanno sfilato con le loro creazioni realizzate per l’occasione. La Chanellina Hippy è una fra queste.

La Chanellina Hippy è una evoluzione della Chanellina FashionCamp

Il modello della borsa è lo stesso della Chanellina FashionCamp 2010 protagonista di un workshop interamente dedicato al riciclo del jeans che ha messo al lavoro i partecipanti con un obiettivo di apprendimento: smontare un jeans e costruire una borsa.

La Chanellina Hippy realizzata con ricami di fiori tridimensionali

La Chanellina Hippy è un’esplosione di fiori tridimensionali, ricamati uno ad uno con la tecnica dell’appliquèe. Un grande lavoro di pazienza e di passione per l’accostamento di colori, per la personalizzazione del ricamo e per le rifiniture di pregio. Un volo di farfalle-spilla in macramè e Swarovsky rendono la borsa sempre diversa: basta spostare o togliere le spille.

Chanellina Hippy - Gli strappi del jeans da riciclo e le impunture che collegano i fiori

I fiori sono uniti tra loro da una impuntura ricamata in giallo oro, come se sulla borsa si stendesse una collana fatta di fiori di tessuto, ovvero cotonine americane di diverse fantasie accostate tra loro.
Sulla borsa sono visibili gli strappi del jeans rattoppati ad arte, per evidenziare la memoria del tessuto e l’uso che il pantalone aveva prestato. Anche gli strappi così trattati diventano dettagli di pregio che aumentano l’originalità dell’oggetto.

Chanellina Hippy - L'accessorio pochette interna antiscippo

La Chanellina Hippy è dotata di una comoda pochette antiscippo sulla quale è applicata l’etichetta originale del Levi’s da riciclo smontato. L’interno della borsa è realizzato in seta doppiata bluette, un colore che accende ed evidenzia l’azzurro del jeans.

Chanellina Hippy - La fodera interna in seta doppiata bluette

I manici di catena Chanel sono rivestiti in parte da una fascetta di jeans utile ad ammortizzare il peso della borsa sulla spalla e a non segnare la pelle nel caso in cui la borsa sia indossata sulla spalla nuda.

Chanellina Hippy - I manici della catena Chanel protetti da tessuto jeans

Un piccolo accorgimento che segna l’evoluzione del modello nelle sue successive versioni. Chanellina Hippy è un pezzo unico della collezione infinita di modelli in recycled denim proposti da Gaigì per una moda sostenibile.

Chanellina Hippy è in vendita da Silvana Campagna, C.so re Umberto 46, Torino.

Gabriella Gai

Leggi anche:

About The Author

Gabriella Gai

Sono Gabriella Gai, vivo e lavoro a Torino. Eclettica di natura ho sviluppato esperienze professionali diverse con un comune denominatore: creatività, progetto e realizzazione. Il mio studio per il riciclo e il riuso dei materiali hanno dato vita ad un progetto dedicato interamente al riciclo del jeans per produrre moda e un lusso sostenibile esteso anche ai complementi di arredo ed alla cura del cane di casa.

2 Responses to Jeans da riciclo: la Chanellina Hippy

  1. Maridò scrive:

    Ciao Gabriella le tue borse sono fantastiche….. Poi io Adoro tutto quello che è creatività e riciclo, a proposito…. Io realizzo delle collane fantastiche sia dal riciclaggio di fondi di bottiglie che da capsule del caffè lavorate poi all’uncinetto, mi piacerebbe collaborare con te o avere dei consigli come fare per far diventare il mio hobby in un piccolo lavoro… Ti assicuro che i miei lavori sono non solo originali….. Sono molto belli. Io volevo cimentarmi nel realizzare una tua borsa…. Ma non posso venire a Torino perché ora vivo tra Firenze…e Verona, potrei acquistare da te solo gli accessori necessari per la realizzazione della suddetta borsa o tuttalpiù sapere dove reperirli? Ti ringrazio anticipatamente per le informazioni che mi darai.
    Mari

  2. Gabriella Gai scrive:

    Ciao Mari!
    Ti ringrazio per questo messaggio e per i complimenti. Ti ho scritto una email di risposta a quanto mi chiedi.
    A presto,
    Gabriella

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *