Susan Boyle, sei il mio mito!

Cara Susan,

è di questi giorni la notizia che sei entrata nel Guinness dei primati: il tuo album “I Dreamed A Dream” è diventato l’album di un esordiente col maggior successo nella prima settimana di uscita nella storia della discografia britannica. Non solo, questo mese, il disco pubblicato dalla Sony Music è diventato anche il cd con le più vaste prenotazioni nei 14 anni di storia di Amazon.com.

Il sogno si è avverato!

Susan, è da aprile che ti seguo: il tuo video intanto ha fatto il giro del mondo, permettendoci di scoprire e di rivelare un grande talento nascosto. Non sei una persona comune. La tua storia mi ha davvero emozionata e mi ha fatto capire che esiste ancora un universo di persone che sa riconoscere, che ha saputo dare ascolto al proprio cuore mentre ti udiva cantare. La stoffa in te è evidente. La tua voce, sei tu.

Ho guardato molte volte il tuo video. All’inizio ho pensato che fosse tutta una montatura. Mi ha sorpreso nei primi secondi lo sguardo della giuria, tra lo stupito, l’incredulo e il canzonatorio.
Tu sul palco eri davvero un’esordiente: paurosa, ma piena di desiderio di cantare. Al suono della tua voce il pubblico dello studio televisivo è cambiato; in pochi secondi la tua vita è cambiata.

Susan Boyle e la sua felicità

Il tuo coraggio ha spazzato via la paura

Susan, non trove le parole per complimentarmi con te. Mi fai pensare che il mondo non sia così grigio come lo stanno dipingendo perché ci sono persone come te a renderlo colorato.

Regalaci ancora tante emozioni.

Grazie, con affetto,

Gabriella Gai

Leggi anche:

About The Author

Gabriella Gai

Sono Gabriella Gai, vivo e lavoro a Torino. Eclettica di natura ho sviluppato esperienze professionali diverse con un comune denominatore: creatività, progetto e realizzazione. Il mio studio per il riciclo e il riuso dei materiali hanno dato vita ad un progetto dedicato interamente al riciclo del jeans per produrre moda e un lusso sostenibile esteso anche ai complementi di arredo ed alla cura del cane di casa.

2 Responses to Susan Boyle, sei il mio mito!

  1. Siamo tutti Susan Boyle e tutti sogniamo un riscatto che ci affranchi dalle delusioni.
    Il momento arriva e premia impegno, applicazione e costanza

  2. rosaauroraseminato scrive:

    Susan, mi hai commoso nel profondo quando ti ho sentita cantare al tuo esordio….mi vengono ancora i brividi e ho pianto, contenta di piangere…..sei grande….grandissima.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *